Via E. Montale 8 - 46010 - Montanara di Curtatone (MN)
+39 351 525 9536

Beni pubblici

Beni pubblici

I beni pubblici sono beni economici caratterizzati dall’assenza di rivalità e da non escludibilità nel consumo.
Tali beni sono prodotti dallo Stato in quanto difficilmente potrebbero essere prodotti dalle imprese private in regime di mercato (fallimenti di mercato).

I beni pubblici sono beni che non possono esistere senza un intervento pubblico da parte dello Stato.
Per la loro importanza sociale sono stati l’oggetto di studio fin dall’antichità.
Secondo l’economista Samuelson un bene pubblico è caratterizzato da:

  • Indivisibilità
    L’indivisibilità del bene è l’impossibilità, da un punto di vista fisico o anche solo economico, di dividere il bene o il servizio per attribuirlo al consumatore/utente che ne fa richiesta.
  • Assenza di rivalità (principio di non rivalità)
    Il consumo di un bene pubblico da parte di un consumatore non limita il consumo da parte degli altri.
  • Principio di non esclusione
    Il principio di non esclusione è dato dall’impossibilità di escludere dal consumo del bene pubblico tutti quegli individui che non pagano per il prezzo del servizio pubblico. La non escludibilità può essere tecnica o economica.

Con queste tre caratteristiche Samuelson definisce il bene pubblico puro.
Va tuttavia precisato che i beni pubblici appartenenti appieno a questa definizione sono pochi.

I beni pubblici puri rappresentano soltanto una parte dei beni pubblici.
Gran parte dei beni pubblici soddisfa una o poche caratteristiche e sono classificati come beni pubblici impuri.
Questi ultimi sono caratterizzati in parte dalle condizioni del Samuelson e in parte dalle tipiche caratteristiche dei beni privati.

Principio di non rivalità e curva di domanda.
La produzione dei beni pubblici raggiunge le condizioni di ottimo quando il saggio marginale di trasformazione eguaglia la somma dei saggi marginali di sostituzione della collettività.
Il consumo individuale di un bene pubblico non esclude dal consumo degli altri beni.
Questa caratteristica determina un processo di costruzione della curva di domanda del bene pubblico, differente rispetto ai beni privati, tramite la somma dei saggi marginali di sostituzione individuali. Graficamente la costruzione di una domanda di beni pubblici si realizza con la somma verticale delle domande individuali. Nel caso dei beni privati, invece, la somma delle domande è orizzontale.

Tags: , , , , ,