Via E. Montale 8 - 46010 - Montanara di Curtatone (MN)
+39 351 525 9536

Adam Smith

Adam Smith

Adam Smith (nato il 5 Giugno 1723 a Kirkcaldy – morto il 17 Luglio 1790 a Edimburgo), è stato un filosofo ed economista scozzese: definito anche definito il padre della scienza economica.
Dopo aver studiato filosofia sociale e morale – non essendo ancora l’economia una disciplina accademica – all’Università di Glasgow e al Balliol College di Oxford, gettò le basi dell’economia politica classica e viene pertanto considerato unanimemente il primo degli economisti classici, sebbene non sia facile individuare con precisione la fine del mercantilismo e l’inizio dell’economia politica classica, poiché per un certo periodo ci fu una sovrapposizione tra le due correnti di pensiero.

Molti precursori dell’economia classica produssero tessere o parti del mosaico, ma nessuno di essi fu in grado di fornire in un’unica opera il quadro generale delle forze che determinassero la ricchezza delle nazioni, delle politiche economiche più appropriate per promuovere la crescita e lo sviluppo e del modo in cui milioni di decisioni economiche prese autonomamente vengano effettivamente coordinate tramite il mercato.

L’opera più importante è intitolata “Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni” del 1776, che chiude il periodo dei mercantilisti e dei fisiocratici, da lui così definiti e criticati, dando avvio alla serie di economisti classici, diventando il testo di riferimento per tutti gli economisti classici del XVIII e XIX secolo.

La sua concezione a proposito dello scopo della scienza economica segue quella dei mercantilisti, tendente alla spiegazione della natura e delle cause della ricchezza delle nazioni, mentre in termini moderni si direbbe che fu un teorico della macroeconomia, interessato alle forze che determinano la crescita economica, anche se queste erano ben più ampie rispetto all’ambito della moderna economia.

Il suo modello economico è ricco di considerazioni di tipo politico, sociologico e storico.

Tags: , , , , , , ,